Tragico lutto nella musica: l’amato deejay è morto nella notte


Lutto nel mondo della musica. L’amato deejay è andato a dormire e non si è più svegliato. Addio a Luca Casalucci, il noto dj veneto che è venuto a mancare nella sua casa di Musile di Piave in provincia di Venezia. Tutti lo conoscevano come “Shake The Rockfather”. L’uomo, di appena 39 anni, è stato ritrovato dai suoi familiari intorno all’ora di pranzo di martedì 23 luglio 2019. Ora la salma è a disposizione dell’autorità giudiziaria che si riserva di decidere se effettuare un’autopsia per capire cosa abbia causato la morte del giovane.

Luca Casalucci, originario di Monastier di Treviso, era molto conosciuto nell’ambiente musicale tra le province di Venezia e Treviso. Come hanno ricordato dopo la sua scomparsa i quotidiani locali, solo qualche giorno fa aveva suonato durante la manifestazione “Suoni di Marca”, sulle mura di Treviso. Un lutto devastante che ha scosso tutti. Terribile. Continua a leggere dopo la foto



“Metto dischi, organizzo party, passo le giornate a cercare musica. Nato nel 1980, muoio ogni qualvolta la radio non canta”, si descriveva così, il dj Luca Casalucci. Amava la musica sopra ogni cosa. Il rock, in particolare, era la sua vera, viscerale passione. Sono decine le dediche e i messaggi di cordoglio comparsi sulla sua pagina Facebook. Nessuno poteva immaginare che, poco prima di compiere 40 anni, avrebbe fatto questa fine. Continua a leggere dopo la foto


“Sei stato una grande persona, un grande amico – gli ha scritto Alessandro -. Abbiamo lavorato per i più bei locali del nord Italia. Quante risate, quanto tempo, quanti messaggi. Ci siamo sentiti ieri, ti preoccupavi per come stavo, come fanno i veri amici. Mi mancherai sempre”. E ancora: “Dimmi che uno scherzo, non ci credo”, ha commentato un altro. “Spero vivamente tu possa vedere quello che sei stato per tutti, un amico vero per quelli più stretti e un mito per tutti gli altri”, si legge ancora. Continua a leggere dopo la foto


 

Tra i messaggi di cordoglio c’è anche quello dell’Hard Rock Cafè di Venezia: “Oggi perdiamo un carissimo amico e artista. Buon viaggio Shake, porta un po’ di sano rock ‘n’ roll anche lassù”. A quanto pare l’uomo avrebbe avuto un malore durante la notte, in tutta probabilità un infarto. Ma sarà l’autopsia a chiarire le cause del decesso.

“Addio e grazie di tutto”. Un altro lutto nella cultura italiana